Descrizione viaggio

Salsomaggiore Terme sulle Colline dell’ Emilia Occidentale gode di sorgenti ricche di sali minerali salutari per il corpo e la mente!

Salsomaggiore Terme, la perla della provincia di Parma e una delle località più intriganti della Regione Emilia Romagna, sorge ai piedi delle verdeggianti colline dell’appennino parmense a 160 metri sul livello del mare, in una posizione geografica suggestiva e pittoresca.
Il clima temperato in ogni stagione e l’ambiente naturale circostante rendono sempre piacevole il soggiorno a Salsomaggiore Terme.
 

Escursioni ed attività facoltative

  • Parma (mezza giornata)
    Visita della città della musica con la Biblioteca Palatina, il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale ; Piazza del Duomo, con il duomo ed il Battistero, la chiesa di Santa Maria Assunta, nella quale si potrà ammirare la cupola affrescata da Correggio. La visita continuerà a Piazza Garibaldi, dove si potrà ammirare la fondazione romana presente a Parma, Via Cavour, Via Farini e Via Repubblica, Via della Repubblica fino al ponte presente sul torrente di Parma per raggiungere la zona dell’oltre torrente.
  • Modena (mezza giornata)
    Visita del centro storico ricco di belle residenze settecentesche, come Palazzo D’Aragona Coccapani, Palazzo Ducale, uno dei maggiori edifici barocchi d’Italia, già sede del Principe al tempo dello stato estense.
    Seguirà la visita della romantica Piazza Mazzini, con belle dimore liberty, il ghetto ebraico , il Palazzo Comunale , il Duomo millenario, capolavoro mondiale del Romanico, e la sua slanciata torre Ghirlandina.
  • Piacenza (mezza giornata)
    Visita del centro storico , piccolino e racchiuso nel tracciato delle vecchie mura: Piazza Duomo, con il Duomo di Piacenza, dedicato all’Assunta, uno dei monumenti più importanti del romanico padano e la la Basilica di Sant’Antonino. Seguirà la vista fino a raggiungere la piazza più scenografica di Piacenza: Piazza Cavalli, che prende il nome dalle due statue equestri di Alessandro e Ranuccio Farnese, capolavori della scultura barocca; qui si affaccia anche il simbolo di Piacenza, il Palazzo Comunale.